Julia in paradiso contro George

Sfida all’ultimo caffè tra Julia Roberts (nella foto) e George Clooney. Nella guerra degli spot «paradisiaci» i due sex symbol di Hollywood si ritrovano l’un contro l’altro armati: l’uno, ovviamente, con le insegne di Nestlè, l’altra, e qui sta la novità, con quelle di Lavazza. Grande assente, almeno per ora, Elisabetta Canalis. A quanto pare, l’azienda italiana numero uno del caffè ha incassato con grande aplomb la sconfitta davanti al Gran Giurì della pubblicità, che ha sentenziato che il Paradiso - inteso come location pubblicitaria - non ha padroni, dando quindi il via libera agli spot di Nestlè, principale concorrente di Lavazza nel lucroso mercato delle cialde per l’espresso: ma ha deciso di passare al contrattacco. Così ha voluto arruolare il sorriso più famoso (e più costoso: si parla di un milione e 200mila euro di compenso per lo spot Lavazza) di Hollywood: Julia, appunto, nel ruolo di spalla di lusso, fra tazzine e nuvolette, dei due testimonial storici: la coppia indissolubile formata da Paolo Bonolis e Luca Laurenti.