Juve: Amauri, Xabi e basta. Roma, altra offerta Usa

nostro inviato a Cagliari

Incrociare Bruno Conti, in arrivo da Roma, all’aeroporto di Cagliari (in agenda l’incontro con Cellino per il contratto di suo figlio), è come fare un tuffo nelle vicende della Roma. E scoprire il tormento, legittimo, della famiglia Sensi sottoposta a ingiusta e ingiustificata pressione da parte della sua tifoseria. «Nessuno ha più memoria dei sacrifici fatti e tutti sognano un futuro americano che non esiste» detta Bruno con la preoccupazione disegnata sul volto, per il credito dato all’avvocato Tacopina. Nelle stesse ore, proprio a Roma, presso lo studio legale dell’avvocato Sergio Lupinacci viene depositata l’offerta ufficiale del primo gruppo italo-americano (riferimento Raffaello Follieri) che ha una caratteristica diversa rispetto al passato: l’interesse del fondo non è circoscritto all’as Roma, ma riguarda e coinvolge tutta l’attività e i conti della Italpetroli, la holding della famiglia Sensi. Nella prossima settimana forse sapremo qualcosa di più concreto e sicuro sul conto di questo negoziato, al momento virtuale.
Sempre a Cagliari, ieri pomeriggio, nell’incontro tradizionale con sponsor e fornitori ufficiali, il Milan ha lanciato la nuova stagione arricchita da un paio di iniziative dedicate a tifosi ed appassionati di alta velocità (la carta cuore rossonero che vale come abbonamento per lo stadio e l’abbinamento a un bolide impegnato nella superleague formula). Nell’attesa di scolpire meglio i piani di calcio-mercato, ridimensionati da Pier Silvio Berlusconi (un paio di acquisti mancano all’appello, secondo le ultime stime interne: il difensore, alias Zambrotta, e l’attaccante, alias Shevchenko o chi per lui, Drogba forse, dopo la partenza di Eto’o verso l’Inter), Adriano Galliani preferisce esibire i due trofei vinti nella passata stagione e “sfruculiare” gli interisti. «Non baratterei due scudetti con queste coppe» la prima stoccata. «Abbiamo vinto sfide che i nostri competitori nemmeno si sognano» la seconda.
Con Amauri bianconero a tutti gli effetti, il mercato della Juve è quasi al capolinea. «Manca solo una pedina» la dichiarazione di Blanc. Si tratta di Xabi Alonso, naturalmente in arrivo dal Liverpool. L’agente dell’attaccante brasiliano, nel frattempo, risponde per le rime al presidente del Palermo Zamparini. «Lo porterò in tribunale» è la notizia passata ai cronisti. Qui, in questa estate turbolenta e umida, va di moda la carta bollata più che l’affare autentico.
(ha collaborato

Alessandro Parini)