Juve: «Assolvete Agricola» Bilancio in rosso: -19 milioni

Otto ore: tanto sono durati gli interventi degli avvocati difensori di Antonio Giraudo e Riccardo Agricola, rispettivamente amministratore delegato e responsabile dello staff medico della Juventus, nell’appello che si tiene a Torino davanti al giudice Gustavo Witzel. Scontata la richiesta: assoluzione sia per Giraudo che per Agricola. L’accusa aveva chiesto due anni di carcere per l’ad (assolto in primo grado), tre anni e due mesi per il dottore (condannato a un anno e dieci mesi). Secondo gli avvocati Chiappero e Olivero, difensori di Agricola, la sentenza in primo grado «va persino oltre quanto detto dal perito, con ragionamenti dialettici ma nessuna certezza». Ieri è stato approvato il bilancio trimestrale del club: il passivo è di 18,9 milioni (l’anno scorso c’era un passivo parziale di 3 milioni), per effetto degli esborsi di calciomercato. Ma Giraudo è ottimista: «A giugno chiuderemo l’esercizio in attivo».