Juve, Delneri saluta: "Domani l'ultima per me" Ma Conte prende tempo: "Sono ancora al Siena"

L'allenatore bianconero, alla vigilia dell'ultima di campionato contro il Napoli, confessa ai microfoni: "So da mercoledì che il club l'anno prossimo punterà su un altro tecnico. Si poteva fare di più, ma è molto difficile vincere subito
quando di costruisce. Ma la Juve evidentemente non ha tempo"

Torino - "Ero informato da mercoledì che la società avrebbe cambiato allenatore. Faccio l’in bocca al lupo a chi arriva, speriamo per la Juventus che sia una scelta giusta. Sono a posto con la coscienza e non mi sento il capro espiatorio". Così Gigi Del Neri, alla vigilia del match con il Napoli dà l’addio alla Juventus. Un addio pieno di fair play: "Sono orgoglioso di questo gruppo e di come abbiamo lavorato. Si poteva fare di più, ma si sa che è molto difficile vincere subito quando di costruisce. Ma la Juve evidentemente non ha tempo. Ha ragione perché deve sempre lottare per vincere". "Riferei tutto" ribadisce il tecnico, che non considera l’esonero una "sconfitta personale", anzi ringrazia la Juventus "per l’opportunità che mi ha dato: ho rinunciato alla Champions per venire qui".

Conte prende tempo Antonio Conte e la Juve. Un matrimonio che si farà, ma che non è ancora realtà: "Sono tuttora l’allenatore del Siena, non ho ancora firmato alcun nuovo contratto - spiega il tecnico -. Mi fa piacere essere accostato ad una grande società come la Juventus. I campionati devono ancora finire, per correttezza è giusto che io sia ancora considerato l’allenatore del Siena fino alla partita con l’AlbinoLeffe". L’ex giocatore bianconero non vuole ancora considerarsi il dopo Delneri: "Quello che accadrà alla fine della stagione lo vedremo dopo. Ora voglio finire il campionato nel migliore dei modi regalando ai tifosi del Siena ancora altre soddisfazioni".