Juve e Fiorentina, basta un punto

A entrambe basta un punto. Alla Fiorentina basta un pari per non dire addio all’Europa e continuare il cammino in coppa Uefa, alla Juventus per qualificarsi agli ottavi di finale di Champions come prima del girone e sperare in un accoppiamento «soft» alla ripresa il prossimo mese di marzo. «C’è un piccolo vantaggio, ma la squadra pensa solo a vincere, non siamo capaci di gestire un vantaggio e giocare per un pari», ha spiegato Prandelli alla vigilia dell’incontro contro lo Steaua Bucarest. Dalle parti di Torino, invece, tutti dicono di pensare solo al Bate Borisov: nei fatti, però, la Juve ha già in testa il Milan. Quindi, spazio ad un ampio turn-over: Del Piero, assente domenica scorsa a Lecce, andrà con ogni probabilità in panchina e giocherà un pezzo di secondo tempo al posto di Amauri, mentre Giovinco dovrebbe essere schierato da titolare per la seconda partita consecutiva. Probabile il rientro dal primo minuto di Cristiano Zanetti.