La Juve manda in Turchia Melo Arriva Vidal frenata su Rossi

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco. Forse alla Juventus (alle 01.00 di domattina a Toronto la prima partita della tournée nordamericana contro lo Sporting Lisbona) farebbero bene a rispolverare questo antico proverbio. Presi dall’euforia per il buon esito dell’operazione Vidal, ufficialmente bianconero, i dirigenti bianconeri pensavano di chiudere in fretta anche per Giuseppe Rossi. Invece l’agente dell’italo-americano Federico Pastorello tornerà in Italia con le mani vuote. Senza Pepito.
Forse Marotta e soci non conoscono bene Fernando Roig Alfonso, il presidente del Villarreal. Uno che, per il suo carattere esuberante, si è guadagnato subito l’appellativo di «Zamparini di Spagna».
Roig è un tipo tosto e non ha bisogno di soldi. Ne ha fin troppi (è il proprietario del colosso della ceramica Pamesa e uno dei tycoon iberici nel settore dell’eolico). Il Sottomarino Giallo è una sua creatura: lui l’ha portato dall’anonimato alla Champions League. Senza spese folli, ma con razocinio e passione. Ecco perché non è il classico presidente che cala i pantaloni di fronte alle big d’Europa.
Così servirà tempo per scrivere la parola fine a quella che promette di essere l’ennesimo tormentone dell’estate. Intanto alla Juve salutano Felipe Melo. Il brasiliano si è trasferito al Galatasaray. Prestito oneroso da 2 milioni di euro con (improbabile) riscatto fissato a 13 milioni. Cifre lontane dai 25 sborsati da Secco e Blanc nel 2009.
Si chiude con il giallo la telenovela Bojan. Il canterano lascia il Barcellona e si accasa alla Roma, ma è la formula del trasferimento a far discutere. In pratica, i giallorossi pagano Bojan 12 milioni di euro, ma il Barça ha l’obbligo di riprenderselo entro due anni per 13 milioni. A meno che la Roma non sganci altri 28 milioni di euro per stracciare l’opzione dei catalani. Roba da scervellarsi.
La Fiorentina piazza invece il colpo Lazzari (compartecipazione a 3 milioni di euro con il Cagliari) e annuncia anche Munari, arrivato dal Palermo dopo l’ultima stagione a Lecce. Due centrocampisti, che sia l’addio a Montolivo, sempre più in orbita Milan?
All’Inter festeggiano: Lucio rinnoverà con i nerazzurri fino al 2014. L’accordo è stato trovato scegliendo una via di mezzo tra domanda e offerta. Il difensore avrà sì il biennale tanto desiderato, ma il secondo anno sarà soggetto al numero di presenze della prossima stagione.
Dopo tanto girovagare, David Suazo torna nella sua Cagliari. Mentre la meteora milanista Adiyiah va al Karsiyaka, in Turchia. La serie A non lo rimpiangerà.