La Juve si salva a 2 minuti dalla fine

Claudio Ranieri voleva viaggiare a fari spenti e la sua Juve lo ha accontentato: dopo due sconfitte contro Newcastle e Amburgo, ieri i bianconeri non sono andati al di là dell'1-1 contro il neopromosso Sunderland allenato da Roy Keane. Pareggio per di più raggiunto nel finale grazie a un'invenzione di Molinaro, subentrato a inizio ripresa al posto di Grygera, su assist del solito Del Piero. Il bilancio della tournée anglo-tedesca si chiude così con un mezzo sorriso che però non cancella le perplessità destate finora dalla truppa di Ranieri: un pari striminzito, due ko, un gol fatto e quattro subiti. Di contro, si è visto il solito grande carattere e una buona capacità di fare gioco: il problema però pare riguardare la fase difensiva, visto che l'accoppiata Tiago-Almiron non fornisce per il momento adeguate garanzie in fase di copertura con il conseguente risultato che la difesa, già non granitica di suo, viene esposta a infilate spesso letali. Lo stesso Ranieri non pare ancora avere trovato gli uomini giusti: nel ritiro di Pinzolo aveva schierato sempre Chiellini centrale, ieri ha proposto questa soluzione solo nel secondo tempo dopo avere inizialmente scelto Grygera - ancora in difficoltà, come già contro il Newcastle - in coppia con Andrade. Se davvero la società non ha intenzione di cedere l'ex capitano dell'Under 21 al Manchester City per arrivare al portoghese Meira, varrà la pena insistere sull'intuizione avuta da Deschamps nel corso della stagione passata: Chiellini al fianco di Andrade, appunto, e uno tra Criscito e Molinaro esterno sinistro. In attacco, poi, al momento la squadra non pare poter fare a meno di Del Piero, ieri entrato nel secondo tempo per formare un tridente con Trezeguet e Iaquinta: il numero dieci è stato pericoloso di persona e ha messo lo zampino nel gol del pareggio, mentre il francese ha colpito un palo nel primo tempo e l'ex udinese si è mangiato un gol quasi fatto dopo un bel servizio di Tiago. Insomma: per come si è sviluppata la partita, la Juve - andata in svantaggio dopo una manciata di minuti, nonostante un miracolo iniziale di Buffon, per merito di Murphy in sospetto fuorigioco - avrebbe potuto vincere come subire una goleada. Il Sunderland ha anche colpito un palo nel finale, ma a fine partita Ranieri si è detto soddisfatto.