La Juventus cancella tre gol a Boniperti

Il portiere evita il tracollo dei turchi. Galliani: «Sheva come Van Basten»

Tony Damascelli

Lo abbiamo scritto tutti: Del Piero promuove la Juventus in Champions. In verità anche con il pareggio fino a quel momento ottenuto la Juve si sarebbe qualificata agli ottavi. Ma i numeri contano, specialmente quelli che riguardano i contemporanei. Quelli relativi ai campioni del passato, invece, provocano allergie. Sul sito ufficiale internet della Juventus ieri è apparso, sotto il titolo «Alex, il numero uno!» un commento a corredo della lista dei cannonieri juventini: «Alessandro Del Piero è in testa alla classifica dei bomber bianconeri di tutti i tempi. Al 35’ del secondo tempo della sfida di Champions league contro il Brugge Alex ha realizzato il suo 179° gol con la maglia della Juventus, raggiungendo Boniperti». Dopo la lista dei cannonieri, il commento specifica: «I gol di Boniperti sono 179 e non 182. I tre gol che vengono attribuiti in più a Boniperti da alcune pubblicazioni si riferiscono alla manifestazione Trofeo Coppa Latina del 1952. A questo torneo, che prevedeva la partecipazione delle squadre vincitrici del titolo in Portogallo, Spagna, Italia e Francia, non sempre partecipavano le prime classificate, come dimostra la presenza della Lazio (quarta classificata) nell’edizione del 1951. Il torneo 1952, disputato a Parigi, in soli quattro giorni vide la partecipazione di Nizza, Sporting Lisbona, Barcellona e Juventus» (per la prima volta tutte e 4 campioni nazionali ma il sito questo non lo dice). «I tre gol realizzati da Boniperti - secondo Juventus.com - non sono inseriti tra quelli ufficiali perchè il torneo non aveva l’ufficialità di una manifestazione Europea».
Strano. Gli storici che mettono giù queste memorie dovrebbero immediatamente informare il Milan, il Barcellona, il Real Madrid, il Benfica e lo Stade Reims che inseriscono nel loro palmares proprio la coppa Latina (mai conquistata dalla Juventus ma vinta dai rossoneri e dalle due spagnole due volte a testa). E dunque cancellare anche i 7 gol di Nordahl, cosa non ancora effettuata nelle pubblicazioni ufficiali del club rossonero. Nel computo di Del Piero ci sono anche i gol (3) segnati nel torneo Intertoto, mai frequentato dalla Juventus di Boniperti .
Il riassunto di questa piccola storia è che la Juventus, dopo aver sistemato i conti lacerati, corra troppo in fretta verso il futuro ma spesso provi fastidio a raccontare il proprio passato, pure quello glorioso dei suoi migliori calciatori.
Alessandro Del Piero aveva già affiancato nella classifica dei cannonieri Bettega il quale, commentando l’exploit del capitano, aveva dichiarato, sempre sul sito ufficiale della Juventus: «Sono felice che a raggiungermi sia stato Alex, un altro ragazzo proveniente dal nostro vivaio». In verità Del Piero proviene dal vivaio del Padova. Lo portò a Torino proprio Boniperti.
Cancelliamo anche questo?