Juventus, Krasic è già a Torino Accordo con Aquilani: prestito

Il serbo nel pomeriggio firma il contratto quinquennale con i bianconeri. E da Liverpool Hodgson "libera" l'ex romanista. Arriverà a Torino già domani: prestito per un anno con diritto di riscatto fissato a 16 milioni

Torino - Krasic firma per cinque anni. E Aquilani arriva in prestito. Del Neri si lamenta del centrocampo e del gioco dopo il 2-1 nel recupero strappato sul campo dello Sturm Graz e il dg Marotta corre ai ripari. Milos Krasic è arrivato questa mattina a Torino. Il 25enne serbo che la Juventus ha acquistato dal Cska Mosca è stato accolto dal direttore generale Beppe Marotta e dopo avere sostenuto le visite mediche, questo pomeriggio firmerà il contratto con il club bianconero per le prossime cinque stagioni.

In arrivo Aquilani "Al momento stiamo esaminando l’eventualità di mandarlo in prestito in una società italiana". Roy Hodgson, tecnico del Liverpool, ha confermato la possibilità che il centrocampista dei Reds, Alberto Aquilani, possa fare il suo rientro in Italia dopo appena un anno di permanenza in Premier League. E l'agente del giocatore, Zavaglia, al telefono conferma: "La trattativa è in corso, l'offerta della Juventus c'è e ci entusiasma". E, viste le premesse, prima di sera l'affare è concluso. L'ex giallorosso arriva a Torino in prestito per un anno con diritto di riscatto fissato a 16 milioni di euro. Già domani sarà in corso Galileo Ferraris.

Via libera di Hogdson L’ex romanista, che anche a causa di diversi infortuni con la maglia del Liverpool ha segnato appena 2 reti in 28 apparizioni, attualmente non rientra nei piani del manager inglese. Questo avrebbe spinto la dirigenza a prendere in considerazione l’ipotesi di cederlo in prestito, dopo averlo acquistato lo scorso anno dalla Roma per circa 24 milioni di euro. Il nome dell’ex centrocampista giallorosso è stato accostato alla Juventus. Il tecnico dei Reds non lo ha utilizzato ieri sera, nel playoff di Europa League contro i turchi del Trabzonspor, "perché se si dovesse realizzare il prestito, per lui è importante giocare una stagione regolare in cui sia presente a ogni partita. Cosa che non posso garantirgli qui. Un prestito in Italia potrebbe essere utile per lui e per noi. Potrebbe trovare un club che possa proteggere il suo valore tecnico e noi potremmo riaverlo al massimo delle sue qualità".