La Juventus, il processo e la sentenza di assoluzione

Riceviamo e pubblichiamo
La Juventus F.C. Spa comunica che le notizie sulla sentenza del giudizio di Cassazione che riferivano che il dottor Agricola, il dottor Giraudo e la Juventus sarebbero stati «salvati dalla prescrizione» deve essere corretta. Infatti il ricorso del Procuratore generale sulla parte principale del processo e cioè la ipotizzata somministrazione di Epo ai calciatori della Juventus è stato dichiarato inammissibile ed è pertanto divenuta definitiva la sentenza assolutoria di Agricola e Giraudo con la più ampia delle formule, perché il fatto non sussiste. Quanto alla restante parte del processo e cioè la somministrazione di farmaci ulteriori, la Cassazione non è entrata nel merito del ricorso in quanto il reato era prescritto. Lo spirare della prescrizione non è dovuto certo alla difesa che in otto anni e quattro mesi di processo ha chiesto un solo rinvio di 32 giorni per malattia del dottor Agricola.