Kabul, attacco alla residenza del governatore Nel blitz sono morte sedici persone, 29 i feriti

Il governatore, Abdul Basir Salangi, si trova dentro la sua
abitazione nella capitale Charikar, 50 chilometri a nord di
Kabul ed è riuscito a contattare la tv di Stato: "Sono entrati
dal gate sud. Uno si è fatto esplodere e altri cinque hanno
attaccato la residenza"

Kabul - Uomini armati e imbottiti di esplosivo hanno attaccato la residenza del governatore della provincia afghana di Parwan, a nord di Kabul. Almeno sedici persone sono morte nell’attacco e altre 29 sono rimaste ferite.

Attacco alla residenza del governatore Il governatore, Abdul Basir Salangi, si trova dentro la sua abitazione nella capitale Charikar, 50 chilometri a nord di Kabul ed è riuscito a contattare la televisione di Stato. "Sono entrati dal gate sud. Uno si è fatto esplodere e altri cinque hanno attaccato la residenza. In tutto sono state udite cinque esplosioni", ha raccontato, aggiungendo che è in corso un conflitto a fuoco tra i militanti e le guardie della sicurezza. L’attacco è stato già rivendicato dai talebani. "Sono in corso combattimenti", ha detto il portavoce dei fondamentalisti, Zabihullah Mujahed, confermando anche l’utilizzo di kamikaze nell’attacco.