Kabul, attentato all'ambasciata tedesca: 4 morti

Duro attentato dinamitardo
avvenuto nei pressi dell’Ambasciata tedesca a Kabul. L'azione, che è stata rivendicata dai talebani, ha causato la morte di diverse persone e il ferimento di almeno 12. Tra le vittime solo civili afghani

Kabul - Diverse persone sono morte e altri 12 sono rimaste ferite nell’attentato dinamitardo avvenuto nei pressi dell’Ambasciata tedesca a Kabul. La sede diplomatica si trova infatti davanti a una base militare americana, che non ha riportato danni. Ancora incerto il bilancio delle vittime: il ministero della Difesa afgano - secondo il quale si sarebbe trattato di un attentato suicida - vi sarebbero almeno due morti e 23 feriti tra i civili afgani. L’attacco è stato rivendicato da un portavoce della guerriglia talebana, Zabihulla Mujahed.

Le vittime dell'attentato "Nessun soldato americano è morto nell’esplosione di un’autobomba guidata da un kamikaze a pochi metri dall’ambasciata tedesca e dalla base Usa di Camp Eggers", ha riferito la portavoce del comando americano, Elizabeth Mathias, precisando che cinque soldati Usa sono rimasti feriti. Le prime notizie parlavano di tre soldati americani morti e altri 12 feriti. Nell’attentato, rivendicato dai talebani, sono morti quattro civili afghani. La strada in cui è avvenuto l’attacco è protetta da alte barriere di cemento. Camp Eggers è infatti il quartier generale del reparto Usa che addestra i soldati e i poliziotti afghani e alle sue spalle si trovano il palazzo presidenziale di Hamid Karzai e la sede centrale dell’Onu in Afghanistan. Nell’esplosione sono morti sul colpo tre civili, un quarto è deceduto durante il trasporti in ospedale.