Kakà è già venduto, anzi no: ecco l’ultima del calciomercato

Bobone Vieri va in America, Hollywood meglio di Bergamo alta e bassa messe assieme, dietro alla rescissione del contratto non c’era un problema esistenziale, ma un contratto già pronto con i Los Angeles Galaxy, quelli di David Beckham. Il suo procuratore Sergio Berti ha lavorato alla grande, un maestro. I calciatori vanno dove si guadagna meglio, quindi vanno dove li portano i loro procuratori. Sono state due settimane senza campionato a svegliare un mercato che tutti prevedono fiacco e all’insegna del low cost. Ci hanno pensato i procuratori a tenerlo vivo, a tre mesi scarsi dall’apertura ufficiale. Alcuni passaggi sono stati formidabili, l’ultimo arriva dalla Spagna con Kakà in maglia merengue numero 5. Dategli almeno il tempo di togliersi quella del Milan. Caliendo prima si è fatto cogliere impreparato dall’offerta del Real su Maicon, poi nel giro di 24 ore ha sciorinato una lista di pretendenti da paura. Quando l’Inter ha messo Maxwell da una parte e Santon dall’altra, il procuratore si è affrettato a dire che il suo assistito non vede l’ora di guarire. I procuratori sono brava gente, a conoscerli non c’è da aver paura. Della serie: non è vero ma ci credo...