Kaladze recupera per il Lecce Napoli e (forse) Siena in notturna

Quando si parla di Capitano al Genoa balza subito in mente un nome. Gianluca Signorini, il numero 6. Ritirato poi dalla società in memoria del «mitico» giocatore strappato al mondo da un male incurabile. Ma nella scia di Signorini c'è a buon diritto un altro Capitano. Marco Rossi, il numero 7. Che decise di restare con il Genoa pure in Serie C. Nella nuova generazione di atleti che sono arrivati ad indossare la casacca rossoblù però c'è un elemento altrettanto di spicco. Uno dei leader dello spogliatoio. E non solo per la sua carriera costellata di trofei. Lui è Kakha Kaladze, capitano della nazionale georgiana da due stagioni al Genoa, che possiede innumerevoli sostenitori in tutto il mondo pallonaro.
Un esempio? Dopo essere sbarcato da poco su Facebook, al momento solo in lingua georgiana ed inglese, prestissimo ci sarà pure in italiano, ha già raggiunto oltre 600 contatti. Una partenza sprint verrebbe da dire. Anche a Genova è molto amato. Sembra che sia di casa sotto la Lanterna. La conferma? In un'indagine online svolta tra i tifosi dalla società di Villa Rostan il numero 13 del Grifone è salito sul podio delle preferenze. I motivi? Se nella sua fotogallery lo si vede in giacca e cravatta come fosse un imprenditore di successo, i suoi trionfi più importanti, e siamo certi che sono quelli ai quali anche lo stesso giocatore tiene di più, sono arrivati lontano dal campo. Sono quelli ottenuti con la sua fondazione. La Kalafoundation, di cui lui stesso parla nella sua FanPage del social network, che si propone di «dedicare ogni energia all'assistenza e nel sostegno di persone particolarmente bisognose». Con interventi negli ospedali e nelle strutture sportive sempre per aiutare i bambini ed i ragazzini più sfortunati. Un esempio da imitare. Per fortuna di mister Malesani, Kaladze sarà in campo contro il Lecce a differenza di Mesto che non è riuscito a recuperare.
Intanto sono usciti i dati ufficiali della campagna abbonamenti. Il Genoa per la prima volta nella sua storia si piazza al quinto posto assoluto della Serie A con 17.475 tessere staccate, dietro a colossi quali Inter, Milan, Juventus e Lazio. Un risultato importante nonostante le bacchettate ai tifosi del patron Preziosi ad inizio campionato. Infine, la Lega ha reso noto anticipi e posticipi delle giornate che vanno dalla 15° alla 18°. I rossoblù potrebbero giocare a Siena sabato 10 dicembre alle 20 e 45, se la compagine toscana dovesse affrontare il Palermo negli Ottavi di Coppa Italia. Se ciò non accadrà la gara si disputerà domenica 11 alle 15. Contro il Napoli il 21 dicembre, recupero della prima giornata saltata per sciopero, calcio d'inizio alle 20 e 45.