Kamikaze a Bagdad: 38 le vittime

Bagdad - Un attentatore suicida si è fatto esplodere all'ingresso di un tempio sciita in un quartiere nella parte nordovest di Bagdad facendo almeno 38 morti e 55 feriti. Il kamikaze ha colpito a un checkpoint all'esterno del santuario Imam Moussa al-Kadhim nel quartiere Kadhimiya, una zona a prevalenza sciita. Gli sciiti si stanno preparando per la festa dell'Ashura, che segna la morte di Hussein, nipote del Profeta Maometto. Altre fonti parlano di un bilancio di 35 morti e 65 feriti nell'attentato suicida. "Una donna che aveva con sé una bomba ha azionato la sua cintura esplosiva davanti a uno degli ingressi del Mausoleo. Le vittime sono in gran parte pellegrini iraniani, fra i quali donne e bambini", ha detto alla France Presse il generale Qassem Atta, portavoce delle operazioni di sicurezza a Baghdad. L'esplosione si è prodotta verso le 11 locali (9 italiane)