Kamikaze a Bagdad, autobomba a Tikrit: oltre quaranta morti

da Bagdad

Sono almeno 40 i morti causati da due attentati compiti ieri a Bagdad e Tikrit. Due attentatori suicidi si sono fatti saltare in aria in un ristorante nel centro della capitale uccidendo almeno 33 persone e ferendone molte altre; a Tikrit, città natale di saddam Hussein, un'autobomba è esplosa accanto a un centro di reclutamento militare: almeno 7 i morti.
L'attentato a Bagdad è stato rivendicato dall'Organizzazione di al Qaida in Irak, guidata dal giordano Abu Musab al Zarqawi, con un comunicato diffuso sul web in cui si afferma che sarebbe stato un solo attentatore a colpire il ristorante.
Orrore anche a Jassan, 210 chilometri a Sud-Ovest di Bagdad, vicino al confine con l’Iran: ieri soldati iracheni hanno scoperto i corpi senza vita di 27 persone. Le vittime avevano mani e piedi legati.