Il kamikaze delle Torri usò lo stesso sistema

Anche Mohammed Atta, capo del commando suicida che ha dirottato il volo American Airlines 11, portandolo a schiantarsi contro la torre Nord del World Trade Center l'11 settembre 2001, due giorni prima dell'attentato aveva usato il circuito «money transfer» per restituire il denaro non usato durante la preparazione dell'attacco.
I soldi, per la precisione 2.860 dollari, vennero spediti dal terrorista dagli Stati Uniti a Dubai, negli Emirati Arabi. Il riferimento ad Atta è stato fatto nel corso della presentazione dei risultati dell'operazione «Easy Money» della Guardia di finanza, a riprova delle possibilità di utilizzo di questo circuito di movimentazione parallelo di denaro anche da soggetti legati al terrorismo internazionale.
Atta inviò i soldi a Dubai a un intestatario che risponde al nome Mustafa Ahmed spiegando poi che il sistema del «money transfer» era considerato dalle cellule terroriste il «più sicuro».