Kamikaze fa strage in un ristorante

In Irak è stata un’altra giornata di sangue, segnata, ancora una volta, da Al Qaida. Ieri a Bagdad, intorno alle 14.30 ora irachena, un attentato kamikaze in un ristorante vicino alla Zona Verde ha provocato la morte di 23 persone e il ferimento di 36. Fra le vittime, anche sette poliziotti. La strage è stata rivendicata poche ore dopo dal gruppo di Al Zarkawi tramite un comunicato su un sito internet islamico, nel quale è stato anche attaccato duramente il presidente Bush. Sempre a Bagdad, un’autobomba è stata fatta esplodere presso una moschea sciita in un quartiere settentrionale, provocando la morte di 3 persone e il ferimento di altre 36. L’attentato era probabilmente diretto contro un convoglio di polizia che passava lì vicino. Infine, nella parte occidentale del Paese, un marine americano è stato ucciso in un’offensiva militare.

Annunci

Altri articoli