Kamikaze in Irak 40 morti, 60 feriti

Bagdad. Sono almeno 40 i pellegrini sciiti uccisi ieri nell’esplosione provocata da un kamikaze a Iskadiriyah, 60 i feriti. Da mesi le fonti ufficiali irachene e militari Usa affermano che la violenza in Irak è calata notevolmente, ma i pellegrinaggi ai luoghi santi sciiti si confermano come uno dei più facili e preferiti obiettivi del terrorismo di matrice sunnita. Alcune ore prima, in una zona di Bagdad a maggioranza sunnita, era stata fatta esplodere una bomba al passaggio di una processione di fedeli sciiti, sui quali alcuni cecchini hanno poi pure aperto il fuoco. Bilancio: un morto e almeno 30 feriti.