Karim Benzema. Dalla Francia il rapper e i suoi sette fratelli

Predestinato con il rap nel sangue. Karim Benzema: origini algerine ma passaporto francese, venti anni di talento purissimo sul quale si sono già espressi tanti, da Platini («mai visto uno così maturo alla sua età») a Zidane («non mi farà rimpiangere»). Ronaldo come idolo, movenze felpate, gioca nel Lione, in nazionale ha esordito il 28 marzo 2007 contro l'Austria e segnato sette minuti dopo il suo ingresso. Avrebbe potuto giocare anche nell'Algeria ma ha scelto la Francia. Personalità variopinta: se non fosse diventato un calciatore, avrebbe voluto essere 2Pac, rapper d'oltreoceano morto assassinato nel 1996. Non sbandiera frequentazioni d'alto bordo, vive ancora in un quartiere periferico di Lione e si coccola i suoi sette fratelli. Sogna il Pallone d'Oro e ci sarebbe da stupirsi se non riuscisse a vincerlo: lo manda Zidane. E dovrebbe bastare.