Kate Winslet: "Jack avrebbe potuto salvarsi in Titanic"

Kate Winslet torna a parlare del film "Titanic" e della scena più controversa della storia del cinema: Jack Dawson avrebbe potuto salvarsi dal gelo dell'oceano?

Kate Winslet torna a parlare di uno dei film che maggiormente ha influito sulla sua carriera di attrice, "Titanic", il cui ruolo da protagonista condivise con Leonardo DiCaprio. I due erano infatti gli innamorati divisi dalle classi sociali, Jack e Rose. Di recente, durante una premiazione, DiCaprio è corso ad abbracciare fraternamente la collega, mostrando al pubblico la loro amicizia che ormai dura da decenni.

Winslet, in questi giorni ospite nel talk show di Jimmy Kimmel, ha rivelato che a suo avviso, il finale della pellicola sarebbe potuto essere ben differente. In una delle ultime scene, Rose, abbandonati la madre e il fidanzato facoltoso, trova rifugio dalle gelide acque adagiata su una porta: il Titanic affonda e il suo amato Jack, rimasto in acqua ma vicino a lei, trova la morte per assideramento. Mentre da molti anni gli spettatori si chiedono, dando vita a meme esilaranti, se in effetti sulla porta-zattera Rose e Jack avrebbero potuto trovare insieme la salvezza, l'attrice dà una sua risposta al quesito. "C'era un sacco di spazio sulla zattera - ha dichiarato - Credo che in effetti Jack ci sarebbe potuto stare."

Si è aperta quindi una diatriba con il regista James Cameron, il quale solitamente non risponde a tutte le teorie assurde che, di tanto in tanto, spuntano sul Web. Come quella che vorrebbe Jack frutto della fantasia di Rose, che cerca di sfuggire al proprio inferno borghese da futura casalinga disperata. Ma Cameron, con divertente sarcasmo, aveva già risposto nel 2012 alla querelle in un'intervista al The Guardian. "Aspettate un attimo - commentò - Vado a chiamare William Shakespeare e a chiedergli perché Romeo e Giulietta dovevano morire".