Katie Holmes: «Ho bisogno di aria» E con la figlia lascia Tom Cruise

Assillata dal marito: «È come vivere con una pentola a pressione»

da Los Angeles

Tom Cruise la critica troppo. Così Katie Holmes sarebbe fuggita in lacrime dalla casa che divide col marito Tom Cruise a Beverly Hills, portandosi dietro la piccola Suri. Lo rivela la rivista americana Life & Style. La «separazione» tra le star sarebbe avvenuta il 23 marzo scorso ed è indicativa della grande tensione all’interno della celebre coppia, sostiene il giornale. All’origine dei continui litigi c’è il carattere opprimente di Tom Cruise, che tende a controllare ogni aspetto della vita della Holmes. Uno scontro più grave del solito è scoppiato proprio il 23 marzo, dopo che il protagonista di Top Gun ha rimproverato la moglie per non essere stata abbastanza sorridente durante una apparizione in pubblico. Da lì è nata la decisione che ha portato al colpo di scena della fuga dell’attrice dalla villa coniugale.
«Katie ha spiegato che aveva bisogno di prendersi un po’ di respiro da Tom, perché non riusciva più a sopportare la pressione continua su tutto ciò che faceva. Ha preso le distanze perché era come vivere con una pentola a pressione», ha detto a Life & Style un amico della coppia. È molto difficile stare vicino a Cruise - sostengono gli intimi della coppia - da quando ha abbracciato la filosofia di Scientology seguendone le rigide regole di vita con zelo quasi maniacale, sollevando numerose polemiche con i media.
Qualche giorno prima della «fuga» poi, la rivista US Weekly scrisse che la Holmes, vista spesso in compagnia di Victoria Beckham, era stufa del perfezionismo del marito e del fatto che Cruise criticasse spesso la sua «espressione spenta e l’aria poco felice». La coppia si è sposata il 18 novembre scorso con una cerimonia sfarzosa e blindatissima, nel castello di Bracciano, a due passi da Roma.