Kaymer trionfa in patria: il Bmw Open parla tedesco

A Monaco vince il ventitreenne di Dusseldorf. Tiger Wood operato di nuovo: stagione finita

Martin Kaymer è riuscito in quello che Bernard Langer ha fallito per 20 anni: vincere il Bmw International Open di Monaco di Baviera, uno dei più importanti tornei dei circuito europeo. Il ventitreenne giocatore di Dusseldorf ha colto sul percorso del Golf Club Munchen Eichenried il suo secondo successo stagionale dopo quello ad Abu Dhabi dello scorso gennaio. Kaymer, degno erede del grande Langer, è andato decisamente al comando nel secondo giro per partire poi con 6 colpi di vantaggio per le ultime 18 buche. Successo annunciato, ma una sicura dose di pressione nel vedere a portata di mano una vittoria sul suolo patrio e davanti al proprio pubblico hanno giocato la loro parte e Kaymer vedeva svanire ben presto il suo vantaggio. Iniziava una lotta serrata tra il tedesco e il danese Soren Hansen (vincitore di due Bmw Pga Championship). Tutto risolto al playoff, con il danese che non andava oltre il bogey e Kaymer che chiudeva la prima buca di spareggio con un netto birdie tra l’entusiasmo del numerosissimo pubblico presente. Prima moneta di 333mila euro, ma per Kaymer anche un bel balzo in avanti per assicurarsi - a soli 23 anni - un posto nella prossima squadra europea di Ryder Cup. Francesco Molinari, unico italiano a portare a termine il torneo, ha chiuso in 43ª posizione ed è ora 48° nell’ordine di merito europeo. Questa settimana il campione italiano sarà nuovamente in campo a Parigi nell’Open di Francia, insieme al fratello Edoardo e ad Emanuele Canonica.
Negli Stati Uniti Stewart Cink tristemente - per lui - noto per aver perso ben otto tornei partendo al comando per l’ultimo giro, si è preso una rivincita aggiudicandosi a Cromwell, nel Connecticut, il Travellers Championship.
Com’era prevedibile l’attenzione dei media di oltreoceano è stata ampiamente rivolta alla vicenda Tiger Woods, che ha annunciato il suo ritiro dalle competizione fino a fine stagione per tornare ad operarsi al ginocchio e per prendersi tutto il tempo necessario alla riabilitazione senza mettere a rischio la sua ancor giovane carriera.
Sugli altri tornei, l’Open d’Irlanda Senior è stato vinto dallo spagnolo Juan Quiros sul ventosissimo percorso del Ballyliffin Golf Club in un finale entusiasmante con il favorito di casa Des Smith. Ottimo terzo posto pari merito di Giuseppe Calì, che con un giro finale in 71 p risalito dalla 14ª posizione. Costantino Rocca, 6° alla partenza delle ultime 18 buche, è incappato in un finale pesante - 41 colpi sulle seconde 9 buche - per scivolare al 26° posto.
Sul Challenge Tour, il Telenet Trophy in Belgio ha visto la prima vittoria del britannico David Horsey. Brillante il nostro Michele Reale, terminato 4°.
Sul percorso campano del Volturno Golf Club la seconda edizione del Volturno Open, valido per l’Alps Tour è stato vinto da Andrea Signor dopo un bel testa a testa con il francese Julien Grillon. Infine, sul tour femminile americano la nostra Giulia Sergas, con un gran giro finale in 66 colpi è giunta 12ª nel Wagmans Lpga vinto dalla coreana Eun Hee Ji.