Kebab e ristoranti etnici: «Mai più in centro»

«Fuori i kekab dal centro di Milano». Virgolettato che non ammette repliche, quello firmato da Davide Boni, assessore al Territorio e urbanistica della Regione Lombardia. E che, giusto per capirci, è estrema sintesi delle modifiche alla legge 12 del 2005, dove all’articolo 25 l’amministrazione lombarda consente ai Comuni di «vietare la localizzazione di attività suscettibili di determinare situazioni di disagio a motivo della frequentazione costante e prolungata dei luoghi». Ma a mettere un punto fermo all’anarchia del take away è anche il via libera alla legge regionale sulle attività artigianali di vendita alimentare che «colma un vuoto legislativo» (Daniele Belotti, Lega) e non impedisce «il consumo di un gelato o di un trancio di pizza all’esterno dei locali, bensì vieta l’installazione di arredi, tavolini e ombrelloni, atti a permetterne il consumo» (Carlo Saffiotti, Pdl). Decisione che trova il plauso della Fipe, federazione italiana pubblici esercizi: «Bene ha fatto la Regione: regole uguali per tutti».