Kebab fuorilegge: sequestrate 5 tonnellate di carne avariata

Da un controllo casuale in via Pola è partita un’indagine della polizia locale sulla carne che viene fornita alle centinaia di kebab milanesi. In molti casi, è emerso che non si tratta di carne fresca ma decongelata. A bordo del camion intercettato, centinaia di «fusi» per kebab erano conservati a 9 gradi sopra lo zero anziché a meno 19. Cinque tonnellate di carne di manzo e di pollo sono state sequestrate in un capannone perché in cattivo stato di manutenzione o prive di documenti in grado di documentarne la provenienza.
Il procuratore aggiunto Nicola Cerato afferma che «siamo di fronte ad un mercato sommerso ed illegale» ma denuncia l’insufficienza dei mezzi per garantire la sicurezza del cibo destinato ai locali pubblici: in tutta la regione ai controlli lavorano solo 37 persone. Il vicesindaco De Corato: «A Milano ci sono diversi ristoranti e negozi etnici che vendono alimenti, come le macellerie islamiche. Molti, però, non rispettano le normali regole di igiene».