Tra Kedgeree e Sekt il giro del mondo del risveglio quotidiano

La colazione è il pasto più importante della giornata almeno a quanto dicono gli esperti. Già, ma è così in tutti i Paesi del mondo? Presso i popoli anglosassoni era già da molti secoli in uso alimentarsi con un vero e proprio menu soprattutto nelle case nobiliari inglesi dove si servivano più portate. Un bicchiere di succo d'arancia per iniziare e un pompelmo tagliato a spicchi cosparso di zucchero ma il vero amante dell'English Breakfast non si farà mancare un bel porridge preparato al momento, ossia fiocchi di avena cotti in acqua e sale serviti con una noce di burro, cosparsi di zucchero di canna e irrorati di latte caldo. E ancora le uova rigorosamente con il bacon.
Non avete accumulato ancora abbastanza energie? Ecco allora per gli amanti del pesce il Kipper (aringa affumicata) o il Kedgeree pesce cotto e servito col riso al curry, mentre per gli amanti della carne ecco i devilled Kidneys, rognoni di montone piccanti. Per finire, pane tostato e marmellate, accompagnato da una caffettiera colma di caffè bollente o in alternativa tè col latte. Simile la colazione all'americana anch'essa con origini antichissime in quanto risale alla tradizione coloniale dei contadini e dei pionieri del West. Ricca colazione perché si sarebbe dovuta attendere la sera per mangiare nuovamente qualcosa di sostanzioso. Tornando in Europa immancabili componenti del Frühstück tedesco sono i Brötchen, pagnottine disponibili in moltissime varietà. E poi tè e caffè ma non manca la parte salata, un piatto freddo di salsicce formaggi e affettati. Altro caposaldo sono le uova, ma mi raccomando, che siano ben sode! In ultimo il Sektfrühstück, la colazione con il Sekt, un bianco frizzantino da offrirsi in momenti di particolare festa. Che dire della colazione russa tradizionale, che nello specifico era costituita da uova con caviale, storione affumicato e pelmeni di quaglia, ossia una sorta di locali crespelle generosamente condite.
Dulcis in fundo, l'onnipresente tè nero abbastanza forte, preparato però con un vero rituale. Si fa bollire l'acqua nel samovàr, un contenitore metallico, che si lascia sempre in ebollizione, in attesa che un ospite inaspettato venga a fare visita. E proprio per non farvi mancare proprio niente visto il menu meglio allora tenere sempre a portata di mano anche un bel colbacco casalingo.

Viviana Guglielmi è conduttrice del programma «Happy Hour» in onda dal lunedì al venerdì alle 19.30 su Telelombardia. L'emittente diretta da Fabio Ravezzani è visibile sul digitale terrestre nel nord Italia (canale numero 10) e sul satellite (canale 511 di Sky).