Kenya, manette al fratellastro di Obama

Il ventenne George, che vive in una baraccopoli a Nairobi, è stato accusato di possesso di droga e di resistenza all’arresto. È
detenuto in una cella della stazione di polizia e dovrà comparire in
aula lunedì

Nairobi - George Obama, fratellastro del presidente Barack Obama, è stato arrestato in Kenya per possesso di marijuana, riferiscono oggi i media americani. Il ventenne George è stato accusato di possesso di droga e di resistenza all’arresto. È detenuto in una cella della stazione di polizia di Huruma, a Nairobi, e dovrà comparire in aula lunedì. Il giovane sostiene di essere innocente. "Mi hanno portato via da casa mia e ancora adesso non capisco perché", ha detto dopo l’arresto.

Non è andato a Washington George Obama è uno dei pochi familiari di Barack Obama a non essersi recato a Washington per l’insediamento del presidente Usa. È figlio di Barack Obama sr., padre anche del presidente americano. L’uomo è morto in un incidente stradale in Kenya quando George aveva solo sei mesi. Il ventenne, che vive in una baraccopoli a Nairobi, vuole fare il meccanico.