Kia in gol con Cee’d presto anche wagon e nel 2008 cabriolet

da Milano

La produzione della prima Kia wagon inizierà in estate. La nuova versione della Cee’d costruita in Slovacchia, a Zilina (capacità produttiva di oltre 300mila unità) testimonia la dinamicità del costruttore coreano e la voglia di aggredire il mercato europeo. Da maggio a Zilina si costruirà anche lo Sportage e, a partire dal 2008, un nuovo crossover compatto, cioè un monovolume sul pianale del segmento B. Con 39mila dipendenti, un giro d’affari nel 2006 di 16 miliardi di dollari e un milione e 250mila auto prodotte, Kia ha in Italia il secondo mercato al mondo, dopo gli Usa, e il primo in Europa. Il gruppo Hyundai-Kia nel 2006 ha prodotto 3,5 milioni di auto e rappresenta il sesto costruttore al mondo.
Anche al Salone di Ginevra si è avuta una dimostrazione della determinazione di questo costruttore che ha presentato come concept la Cee’d cabrio, su base tre porte, prima auto disegnata da Peter Schreyer, già capo design del gruppo Audi-Vw (di lui si ricorda soprattutto l’Audi TT) e probabilmente in produzione dal 2008.
La ricerca sviluppata anche sul fronte ecologico è testimoniata dalla messa a punto di una Rio ibrida, fornita di un motore a benzina 1.4 con 90 cv e un’unità elettrica da 12 chilowatt (il cambio è a rapporto variabile). Il gruppo Hyundai-Kia si è impegnato a fornire al ministero dell’Ambiente coreano oltre 3.400 veicoli ibridi.
In Italia la Cee’d a 5 porte ha suscitato molto interesse: da metà febbraio, in tre settimane, ne sono state ordinate oltre 700. La domanda è superiore alle attese. Le caratteristiche europee di quest’auto, espresse sia nel design sia nelle prestazioni e soprattutto nel livello qualitativo di eccellenza, hanno consentito al costruttore di offrire ben sette anni di garanzia o 150mila chilometri. Con abitabilità e funzionalità da primato, offre una particolare compattezza. Già dalla prima impressione di guida trasmette sicurezza e una sensazione di solidità e di aderenza al terreno, soprattutto in curva. È un veicolo che rappresenta un balzo in avanti rispetto ai modelli precedenti del marchio in termini di stile, prestazioni, rendimento, sicurezza e affidabilità. Si stima che quest’anno saranno 8mila gli italiani che la acquisteranno.
Nell’offerta Kia la Cee’d sarà un modello di punta accanto alla Picanto, la city car che in poco più di due mesi grazie ai bonus sulle rottamazioni, ha registrato oltre 6mila ordini. La vendite di Carens, il monovolume medio, potrebbero invece sfiorare quest’anno le 4mila unità. I Suv, con Sorento e Sportage, se le stime dovessero venir confermate toccheranno quota 7.500 unità. Verso fine anno arriverà anche la versione tre porte della Cee’d, con un cuore sportivo grazie al motore 2.0 di 160 cavalli. Per il 2007 l’obiettivo di Kia per l’Italia è di 35mila auto vendute. A Ginevra, infine, la casa coreana ha confermato la sponsorizzazione degli europei di calcio per il 2008 e il suo vivo interesse per i mondiali che si svolgeranno nel 2010.