Il killer dei Pellicciardi torna in cella e si uccide

Uno dei crimini più efferati commessi da ex detenuti usciti per l’indulto va in scena a Gorgo al Monticano, in provincia di Treviso. Una banda di tre persone assalta la villa dei coniugi Pellicciardi. Un colpo concluso con una ferocia che lascia basiti: i due anziani vengono seviziati e poi finiti a colpi di bastone. In manette finiscono tre stranieri, un romeno (che faceva il palo) e due albanesi. Uno dei due, Arthur Lhesi, era in cella per rapina e stupro ed è uscito per indulto. Dopo la cattura, arriva il pentimento. Lhesi chiede il perdono dei parenti delle vittime e, dopo un paio di tentativi, si suicida in cella.