Il killer del mais nell’hinterland

La Diabrotica, il killer del mais, infesta i campi dell’hinterland. Da Monza a Vimodrone, da Brugherio a Parabiago, gli agricoltori di trentadue comuni attorno al capoluogo messi in ginocchio dall’insetto giallo che rade al suolo intere file di granoturco mangiandone le radici. La diffusione del killer del Nord America, questa la provenienza della Diabrotica, è stata scovata dal monitoraggio effettuato da Provincia e Regione insieme all’Eraf e ai tecnici della Coldiretti. «Questo insetto si insedia esclusivamente sui campi di mais - spiegano gli esperti della Coldiretti - e l’unico modo per bloccarne la diffusione è di avvicendare il granturco con altre colture. Anche se negli Stati Uniti è recentemente comparsa una variante che si è adattata all’alternanza e adesso depone le uova anche sulla soia».