Il killer un ventenne di origini asiatiche

New York - Sarebbe un uomo di 20 anni, di origini asiatiche, il killer che ha fatto strage al Virginia Tech e poi si è ucciso. Era in cerca della fidanzata, e per scoprire dove si trovasse è entrato in una classe e ha fatto mettere in fila gli studenti, uccidendoli l'uno dopo l'altro con una tragica esecuzione. È questa la ricostruzione riportata dall'emittente Fox News della sparatoria avvenuta questa mattina nell'istituto politecnico.

La polizia non ha ancora fornito l'identità dello sparatore responsabile del più grande massacro nella storia universitaria americana. Testimoni hanno fornito una sommaria descrizione dello sparatore: un giovane sulla ventina, dalla fisionomia asiatica, con una giacca di pelle nera ed un cappellino da baseball marrone. La polizia ha riferito che il killer è rimasto ucciso ma non appare chiaro se dai colpi della polizia o se si sia invece sparato.