Da «Kind of blue» a Sonny Rollins: domani al via il festival romano

Domani sera all’Auditorium prende il via il «Roma Jazz Festival». Un’edizione dedicata alle etichette discografiche e a importanti ricorrenze storiche: si festeggiano i novanta dalla prima incisione di jazz in Italia, i 60 dalla nascita della Blue Note, i 50 dall’uscita di Kind of blue, capolavoro di Miles Davis, e i 40 dalla fondazione dell’etichetta tedesca Ecm.
Il sottotitolo della manifestazione è «Jazz labels», perché ogni sera sarà legata a una casa discografica. Si parte proprio con Bollani e con la Ecm. Il 9 serata speciale dedicata a Kind of blue, con la So what band, di cui fa parte anche il batterista Jimmy Cobb, che prese parte alle registrazioni dello storico album. Il 10 concerto degli Aires Tango, presentati dalla «Parco della Musica Records», etichetta ufficiale dell’Auditorium.
L’11 arriverà il sax tenore di Sonny Rollins; il 13 serata dedicata all’Egea, con Gabriele Mirabassi, Mario Brunello e Marco Zurzolo; appuntamento con il trio di Brad Mehldau, il 14. Spazio alla classe di Diana Krall, il 15, mentre due giorni dopo sarà in scena Jamie Cullum, cantante e pianista britannico. Il 18 le affascinanti canzoni in galiziano di Antonio Placer; il 19 il Combo di Nicola Conte. Il 24 appuntamento con Paolo Fresu e Uri Caine; chiusura, il 30 novembre, affidata alla fisarmonica di Richard Galliano.
Le informazioni dettagliate sul programma sono disponibili all'indirizzo www.romajazzfestival.it.