Con Kindle i giornali si leggono on line

Amazon, il maggior negozio on line al mondo, alza il velo sul nuovo lettore Kindle, che costerà 489
dollari e sarà commercializzato a partire dall’estate negli Stati Uniti: è studiato per quotidiani e magazine

New York - Più grande per consentire un’agevole lettura dei quotidiani, ma anche più costoso. Amazon, il maggior negozio on line al mondo, alza il velo sul nuovo lettore Kindle, che costerà 489 dollari e sarà commercializzato a partire dall’estate. La nuova versione del famoso lettore ha uno schermo più ampio di circa un terzo rispetto all’attuale modello in commercio: «Anche con i giornali elettronici serve un display maggiore», spiega l’amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos. E lo stesso discorso vale anche per i settimanali.

Nessuna indicazione è stata fornita sulle vendite previste per il nuovo Kindle: secondo Citigroup il modello attuale, in vendita a 359 dollari, venderà quest’anno 1 milione di unità. Presentato alla fine del 2007 Kindle è stato inizialmente pensato per la lettura di libri ma la nuova versione - sottolineano gli analisti - mostra l’ambizione di Amazon nel volerlo trasformare da un gadget di nicchia a un prodotto di massa con il quale poter leggere libri, quotidiani, magazine e testi accademici. Rientra in questo sforzo l’accordo raggiunto con alcuni grandi quotidiani: il New York Times, il Boston Globe e il Washington Post offriranno il nuovo Kindle a prezzi scontati nelle aree in cui la consegna a casa del quotidiano non è disponibile. «Sappiamo che così possiamo rafforzare la nostra capacità di raggiungere un pubblico sempre maggiore», spiega il presidente del New York Times, Arthur Sulzberger Jr.