Kit antidroga, la Turco apre alla Moratti

Dopo la morte dello studente milanese stroncato da uno spinello a scuola, scatta l’allarme stupefacenti. Il ministro della Salute Livia Turco apre alla proposta del sindaco di Milano Moratti di fornire alle famiglie un kit per controllare i figli, ma il suo collega Ferrero si dichiara contrario. Il leader Udc Casini chiede invece che venga introdotto un test obbligatorio in tutti gli istituti d’Italia. Nella scuola di Paderno dove è morto il quindicenne non ci sono controlli: la droga viene venduta tra i banchi.