Kitzbühel, il SuperG a Superman

Sulla mitica Streif vince l'austriaco Kroll che ha gareggiato con la mano fratturata in tre punti: alla premiazione non ha potuto stringere la mano. Bene gli azzurri con Fill 5°, Innerhofer 7°, Heel 8°. Domani la discesa.

Sarà pure una psita pericolosa, ma è sicuramente anche una pista da Superman. E la Streif di Kitzbühel, quella in cui domani si correrà la mitica discesa e che ha visto nelle prove il pauroso volo di Daniel Albrecht, ricoverato ancora in coma farmacologico in ospedale: secondo l'ultimo bollettino medico la situazione è stazionaria. Ma lo spettacolo va avanti e così il supergigante di oggi è stato vinto dall'austriaco Klaus Kröll, 28 anni e primo successo in carriera. Ma sioprattutto con un segno particolare: ha la mano destra con tre micro fratture e ha docuto gareggiare con antidolorifici ed un tutore speciale. Nonostante questo ha vinto: Kröll - che si era infortunato dieci giorni fa in una prova della discesa di Wengen - alla fine non ha potuto stringere la mano a chi si complimentava con lui e gli consegnava il trofeo del vincitore perché i medici glielo hanno sconsigliato. Anzi, gli avevano sconsigliato pure di mettersi sugli sci, visto che dopo l'incidente di Wengen gli erano stati prescritto un riposo di sei settimane. Ne è apssata solo una. Dietro a Kröll sono arrivati il norvegese Aksel Svindal e lo svizzero Ambrosi Hoffmann. Per l'Italia buoni segnali: Peter Fill quinto, Christof Innerhofer settimo, Werner Heel ottavo e il campione del mondo Patrick Staudacher in tredicesima posizione. In vista della discesa è già un buon inizio. Classifica SuperG: 1. Klaus Kröll (Aut) 1:12.78; 2. Aksel Lund Svindal (Nor) 1:13.00; 3. Ambrosi Hoffmann (Svi) 1:13.17; 4. Didier Cuche (Svi) 1:13.21; 5. Peter Fill (Ita) 1:13.33; 6. Didier Defago (Svi) 1:13.34; 7. Christof Innerhofer (Ita) 1:13.36; 8. Werner Heel (Ita) 1:13.39; 9. Andrej Jerman (Slo) 1:13.47; 10. Marco Buechel (Lie) 1:13.48. Classifica Coppa del Mondo: 1. Benjamin Raich (Aut) 638 punti; 2. Aksel Lund Svindal (Nor) 598; 3. Jean-Baptiste Grange (Fra) 576; 4. Ivica Kostelic (Cro) 557; 5. Didier Defago (Svi) 495; 6. Carlo Janka (Svi) 488; 7. Didier Cuche (Svi) 479; 8. Daniel Albrecht (Svi) 427; 9. Peter Fill (Ita) 423; 10. Bode Miller (Usa) 395.