Kosovo, indipendentisti verso la scontata vittoria

Pristina. Elezioni ad alto rischio oggi nella provincia serba del Kosovo, sotto tutela dell’Onu dal 1999: 1,3 milioni di cittadini, su una popolazione di 2 milioni, hanno votato per il rinnovo del Parlamento locale e, considerato che il 90 per cento dei kosovari è di etnia albanese, non vi sono dubbi sulla vittoria del movimento che chiede l’indipendenza da Belgrado. Il favorito è l’ex guerrigliero Hashim Thaci, soprannominato «il serpente», capo del Partito democratico del Kosovo. La Serbia, appoggiata da Mosca, ha ripetutamente annunciato che non accetterà una dichiarazione unilaterale di indipendenza.