Kostelic re di coppa ma flop di Garmisch

Aveva impiegato un mese per uccidere le aspettative degli altri: sette vittorie e tre podi (4 da inizio stagione, in 3 discipline diverse) in 30 giorni lo avevano già matematicamente laureato come Ivo Il Divo della classifica generale di coppa che tutt'oggi conduce con 524 punti di vantaggio su Didier Cuche. Al re di gennaio 2011, però, sono bastate meno di due settimane per tornare con i piedi a terra.
Che ai Mondiali di Baviera non sarebbe andata allo stesso modo, Kostelic lo ha capito fin dall'ultima tappa di coppa ad Hinterstoder quando chiuse 5° in superG e decimo in gigante. Il croato per Gap 2011 ha deciso di concentrarsi in superG dov'è riuscito ad agguantare il bronzo, ma poi è tornato a casa a riposarsi in previsione delle prove tecniche dove ha però raccolto "solo" un 13° posto in gigante e un 8° nello slalom , che aveva dominato in gennaio. La coppa è sua, ma vincerla restando ai vertici fino a marzo è la sua nuova sfida.