Kpmg paga 456 milioni

Kpmg, una delle big mondiali di revisione e consulenza, ha accettato un patteggiamento da 456 milioni di dollari con il governo Usa per evitare un’azione giudiziaria circa i suggerimenti dati ai clienti facoltosi per evadere le tasse. L’accordo prevede l’introduzione di un controllore esterno (l’ex presidente della Sec, Richard Breeden) con il compito di monitorare l’operato del gruppo. Inoltre, nessuna azione giudiziaria sarà intrapresa se la società rispetterà i termini del patto che ha durata sino a fine 2006.