Kubica lascia tutti senza parole

nostro inviato a Montecarlo

9 a Hamilton. Gara magistrale, ma solo dal botto del sesto giro in poi.
9 a Kubica. Senza i 6 punti persi per noie tecniche in Australia sarebbe in vetta. Senza parole.
6,5 a Massa. L’errore a St. Devote l’ha fatto. Ma la sensazione è che, senza i pasticci del box, il ragazzo se la giocava fino alla fine.
4 a Raikkonen. Improvvisamente e di nuovo, come non gli accadeva da quasi un anno, di nuovo bell’addormentato. Errori a go-go e botto finale.
10 a Sutil. Quarto a Montecarlo, per di più su una Force India, a 5 giri dalla fine, e perdere tutto perché il campione del mondo ti tampona, è da primato. E vale il pianto a fine gara e valgono anche i conati di vomito del poveretto.
4 a Mallya. Il miliardario indiano padrone della Force India. Perché chiedere una penalità contro Raikkonen (poi rigettata dai giudici) per un evidente incidente di gara, è naif.