L’85% delle scuole riaprirà i battenti il 15 settembre

Il primato è della Lombardia, al via l’8 settembre. Mentre molti studenti sono ancora in vacanza, la scuola guarda al futuro e all’inizio del nuovo anno scolastico. Per l’85 per cento degli studenti si ripartirà il 15 settembre, quando sarà la volta di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio (per il primo ciclo, per il secondo è il giorno dopo), Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Trentino, Umbria, Veneto e Valle d’Aosta. Ma a sedere sui banchi per primi saranno i ragazzi della Lombardia (l’8) e quelli dell’Alto Adige, il 10 settembre. Con più calma inizieranno gli studenti della Sicilia, il 17 settembre.
Rispetto all’anno scorso, quest’anno le regioni sono state più omogenee nello stabilire la data di inizio delle lezioni. La decisione di riaprire i battenti un po’ più tardi è stata influenzata dalle modalità per il recupero dei debiti formativi degli alunni sospesi. Per mettersi al sicuro e garantire il regolare avvio delle attività didattiche, le autorità regionali hanno pensato di posticipare rispetto al 2007.
Diverse sono state le scelte relative alle date sulla conclusione delle lezioni. Cesseranno per primi le lezioni gli studenti dell’Abruzzo, della Calabria e dell’Emilia Romagna il 6 giugno del 2009. Ultima la Lombardia il 16. Con doppio primato: parte per prima e finisce per ultima.