L’accordo Metrò 2, da gennaio attivo il collegamento con Assago

La metro verde partirà da Assago il 23 gennaio. Questo nelle intenzioni delle istituzioni che hanno convocato un tavolo per discutere dell’ennesimo ritardo nella conclusione dei lavori per il prolungamento di M2. Tra i partecipanti alla riunione, tenutasi al Comune di Assago, l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, il collega della Provincia di Milano Giovanni De Nicola, il sindaco di Assago Graziano Musella, i rappresentanti della ditta appaltatrice, di Atm e Metropolitana Milanese. «Abbiamo firmato un accordo con l’operatore privato - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Bruno Simini - per definire tempi certi relativamente alla conclusione delle opere per il prolungamento della linea metropolitana 2 da Famagosta ad Assago. Il Comune farà la sua parte finanziando l’opera per oltre 4 milioni di euro. In cambio abbiamo chiesto certezza sui tempi: i lavori dovranno essere conclusi entro Natale, mentre l’attivazione della linea dovrà essere garantita, dopo i necessari collaudi, per il 23 gennaio prossimo».
Il tratto da Milano ad Assago è lungo quasi cinque chilometri, la maggior parte in superficie, con due nuove fermate ad Assago Milanofiori Nord e Forum. Un’opera attesa da quattro anni che avrebbe dovuto entrare in servizio il 20 dicembre. Nel luglio 2009 sindaco e governatore firmarono l’accordo per l’ultima tranche di lavori, stanziando 18,5 milioni in più rispetto ai 70 già spesi. Ora il nuovo intoppo riguarda i pagamenti, ma con il tavolo di ieri dovrebbe essere stato risolto.