L’accordo Tornano in gestione al Comune tre impianti di Milanosport

Tre impianti sportivi di proprietà comunale, gestiti da Milanosport, tornano in carico a Palazzo Marino. Il Cappelli Sforza di via Lampugnano 80 e il Crespi di via Valvassori Peroni 48 saranno messi a bando e assegnati tramite gara ad evidenza pubblica: il primo a un’associazione sportiva, il secondo a un ente di promozione sportiva. Il Bonacossa di via Mecenate 74 sarà invece affidato, dal prossimo primo luglio, alla Federazione italiana tennis tavolo che nella struttura realizzerà un centro federale.
Lo ha stabilito ieri la Giunta comunale. Per quanto riguarda la gestione, i tre impianti rimarranno in carico a Milanosport fino all’assegnazione ai nuovi concessionari.
Il centro sportivo Capelli Sforza si estende su una superficie di 5.180 mq e comprende una palestra attrezzata per la ginnastica artistica, una palestra con campo regolamentare per basket e volley.
Il centro sportivo Crespi (41.538 mq). Comprende due campi di calcio a 5, un campo di pallacanestro e pallavolo, un campo di rugby, due campi di tennis sintetici, quattro campi tennis in terra rossa, un campo paddle scoperto e due palestre. Il centro sportivo Bonacossa (14.180 mq). È composto da quattro campi di tennis in terra rossa scoperti e completi di impianto di illuminazione, quattro campi di tennis in terra rossa coperti, due campi da tennis in materiale sintetico, un campo coperto polivalente tennis/calcetto/pallamano completo di tribuna, una palazzina con una palestra per la ginnastica e una sala attività motorie al primo piano.