L’acre ritratto della Francia contemporanea

Classe 1960, Benoît Duteurtre è nato a Sainte-Adresse, vicino a Le Havre. Samuel Beckett pubblica il suo primo racconto sulla rivista Minuit. Intanto Benoît si è trasferito a Parigi, dove coltiva l’altra sua grande passione, la musica, partecipando a diversi spettacoli. Sommeil perdu (Grasset 1985) è il suo primo romanzo di discreto successo. A partire da L’Amoureux malgré lui, Duteurtre affina i mezzi espressivi della sua commedia sociale della Francia contemporanea. Seguono, fra non poche polemiche, Requiem pour une avant-garde, saggio sulla musica contemporanea e Gaieté parisienne, satira del mondo gay. Nel 2001 Le Voyage en France vende 50.000 copie e vince il premio Medicis. In Italia sono stati pubblicati Call Center e Nuoce gravemente alla salute (Garzanti).