L’Ad Pellicioli: «Toro non si vende»

da Milano

«De Agostini non ha alcuna intenzione di vendere la controllata Toro». Lo ha detto Lorenzo Pellicioli, amministratore delegato di De Agostini che dai tempi dell’operazione Seat Pagine Gialle, di cui è stato uno dei principali artefici, è uomo di fiducia del presidente della società Marco Drago. «Non è prevista nessuna vendita di Toro (controllata da De Agostini al 65%) e non c'è alcun motivo di riordino del portafoglio di De Agostini che è già ordinatissimo» - ha specificato Pellicioli nel corso della conferenza stampa per illustrare l’acquisizione di GTech. Pelliccioli ha specificato la volontà di De Agostini di rafforzarsi negli ambiti in cui è già presente: lotterie e assicurazioni. Lottomatica e Toro quotate a Piazza Affari controllate da De Agostini valgono circa 5,3 miliardi di euro. Per la società di Novara comunque il «core business» restano i media, area rafforzata con l’ingresso nella spagnola Antena 3.