L’ad Thain punta a un maxi-premio da 10 milioni

Con l’anno che volge al termine, Wall Street deve risolvere un nodo spinoso: se elargire o meno ai propri dirigenti i corposi bonus a cui sono stati abituati in passato. A partire da Merrill Lynch. L’ad John Thain ritiene, infatti, di aver fatto un ottimo lavoro nel vendere nell’arco di un solo weekend la banca a Bank of America evitandole la fine fatta da Lehman Brothers. Per questo, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Thain avrebbe suggerito al cda di riconoscergli un bonus di fine anno da 10 milioni di dollari. Una richiesta che tuttavia pare destinata a rimanere disattesa perchè il board di Merrill lynch non vuole esporsi a quelle che minacciano di essere polemiche alquanto veementi. Quest’anno Merrill ha riportato un rosso di 11,67 miliardi di dollari.