L’addio a Etta Berlusconi «Semplice come voleva lei»

L’ultima preghiera per Etta. Cerimonia «strettamente familiare e privata» per i funerali di Maria Antonietta Berlusconi. Pochi nomi che stanno in una paginetta del taccuino e che davanti all’altare della settecentesca cappella di Villa San Martino, ad Arcore, si stringono nel dolore. «È in Paradiso accanto a mamma Rosa, da lassù metterà la stessa discrezione che aveva nella vita» racconta don Gabriele. E se la certezza lenisce quel senso di vuoto e i ricordi addolciscono il peso dell’assenza, sono gli abbracci che raccolgono le lacrime di chi ha perso Etta. Carezze del mesto pellegrinaggio di chi vorrebbe far sentire meno soli i familiari e che, ieri sera, alla parrocchia dei Santi Patroni d’Italia, in via Arzaga a Milano, ha innalzato ancora una preghiera nel ricordo di Etta.