L’aeroporto Colombo parla argentino

Il gruppo «Corporacion America» guidato dall’imprenditore argentino Eduardo Eurnekian, che, tra l’altro, è il principale azionista di Aeroporti Argentina 2000 - che, con la Sea di Milano, gestisce 33 terminal nel Paese - ha raggiunto un accordo con l’Autorità Portuale di Genova per diventare il nuovo operatore del terminal della città. Lo ha reso noto il Ceo dell’impresa, Ernesto Gutierrez.
Il quotidiano «Clarin», che ieri ha riportato la notizia in tal senso, afferma anche che il dirigente ha anticipato che «entro breve termine la compagnia parteciperà anche alla gara d’appalto per la gestione dell’aeroporto di Napoli».
Secondo informazioni riportate dalla stampa argentina circa un mese fa, il gruppo «Corporacion America» avrebbe acquisito il 15% delle azioni della «Cristoforo Colombo Spa», la società che controlla l’aeroporto di Genova, in possesso della compagnia Aeroporti di Roma.
Sempre secondo i media, il gruppo argentino, per rilanciare l’operatività del terminal si proponeva di apportare «un piano per promuovere il turismo in Liguria, con connessioni tra aerei e navi da crociera e puntando ad attrarre le compagnie low-cost».
Oltre a gestire i 33 terminal argentini, Aeropuertos Argentina 2000 è diventato recentemente anche l’operatore del principale aeroporto dell’Armenia.
A questo punto la speranza degli operatori aeroportuali è che la nuova gestione possa in qualche modo rilanciare l’immagine del «Colombo».