L’«Affarista» di Balzac al Teatro della Corte

Debutta stasera al Teatro della Corte, alle 20.30, «L’affarista Mercadet» di Honoré de Balzac che riporta sul palcoscenico del teatro stabile Geppy Gleijeses e la sua compagnia. «La commedia di Balzac - dice il regista Antonio calenda - possiede una stringente attualità un incredibile impatto sul lettore contemporaneo, perché tratta temi molto sentiti, come la frenesia e l’immoralità delle speculazioni economiche, lo spietato gioco delle Borse, il mondo losco e cinico degli affari». Il personaggio Mercadet è un visionario che crede solo nella propria fantasia e proprio per questo motivo è incapace di comprendere la semplice realtà dei sentimenti umani, qui rappresentati dall’amore sincero che lega sua figlia a un timido impiegato. Domani alle 17.30 nel foyer della Corte, per le «Conversazioni con i protagonisti» organizzata in collaborazione con i Buonavoglia e con l’associazione per il Teatro Stabile di Genova, si terrà l’incontro con Geppy Gleijeses e gli attori della compagnia. Conduce Umberto Basevi. Ingresso gratuito.