L’agente: «Angeleri non vestirà il biancoceleste»

La Lazio si rimette in marcia godendosi quel po’ di serenità meritata con la vittoria di Lecce, che mancava dall’11 gennaio. Nell’anticipo di sabato all’Olimpico arriva il Bologna e la ghiotta occasione per risalire ancora la classifica. I giocatori di Rossi sono tornati al lavoro ieri pomeriggio con una seduta leggera: Cristian Ledesma ha sostenuto soltanto una seduta di scarico, mentre Stefano Mauri ha praticato lavoro atletico in campo e oggi dovrebbe tornare ad aggregarsi alla squadra. Si allontana invece il rientro di Mourad Meghni che, d’intesa con lo staff sanitario e con la società, andrà a Cesenatico per l’ultima fase del recupero fisico-atletico che svolgerà in un centro riabilitativo. Oggi gli uomini di Rossi disputeranno un’amichelove e mazza: già perché prima giocheranno un tempo con il Marino e poi un’intera partita contro i russi delo Spartak Mosca. Naturalmente Rossi farà ruotare tutti gli abili e arruolati.
E intanto si torna a parlare anche di mercato. Negli ultimi tempi si è sempre più spesso accostata la società di Formello al nome di uno dei giovani calciatori argentini più promettenti, Marco Angeleri, già entrato nel giro della nazionale di Maradona. Ieri purtroppo le speranze biancocelesti di arruolare Angeleri sono state gelate dalle parole dell’agente del giocatore, Miguel Pires, pubblicate dal sito internet diarohoy. net. Pires ha smentito qualsiasi contatto con la società romana e ha precisato che anche in futuro non è previsto alcun vertice con i dirigenti biancocelesti. Secondo il sito internet argentino, il rifiuto avverrebbe nonostante il club di Lotito sia disposto a versare nelle casse dell’Estudiantes, dove attualmente gioca Angeleri, tre milioni e 800 mila dollari. Dietro ci sarebbe lo zampino dell’Inter.