Con l’Agente Smart «007» tutto da ridere

I film demenziali hanno sempre ottenuto un discreto successo di pubblico, forti di questa formula dissacrante che «brutalizza» comicamente i filoni cinematografici più disparati. Almeno nelle intenzioni: non sempre, infatti, i risultati hanno soddisfatto le attese. Dovrebbe essere, comunque, una garanzia di qualità Agente Smart - Casino totale, titolo che richiama subito alla mente il recente 007.
Il film, in uscita mercoledì, può contare un cast composto non dai soliti ignoti ma da una certezza come Steve Carrell, affiancato dalla bella Anne Hathaway e da The Rock. La trama è un pretesto per far ridere: Maxwell Smart è un agente segreto sui generis, imbranato come pochi. Eppure, proprio a lui viene affidato l'incarico di mandare in frantumi il piano di un’organizzazione criminale che vuol conquistare il mondo. Gli darà una mano la collega.
Naomi Watts, Tim Roth e Michael Pitt sono tra i protagonisti dell'inquietante Funny Games. Una famiglia è in vacanza e un giorno Ann, la madre, mentre marito e figlio sono via con la barca, scopre che in casa gira Peter, un ragazzo gentile ospitato dai vicini di casa. Peter le chiede delle uova, ma come avrà fatto ad entrare? La violenza, improvvisamente, esplode.
In Joshua, la vita perfetta di una famiglia di Manhattan cambierà radicalmente con l'arrivo del loro secondogenito.
Poteva mancare il solito horror estivo? Ecco Che la fine abbia inizio nel quale Donna sta per affrontare la magica notte del Senior Prom. Tutto sembra volgere al meglio fino a quando riemerge dal passato quell'uomo che le ha creato numerose sofferenze. E l'incubo ricomincia.
Così come un horror è Reeker - Tra la vita e la morte. Troviamo i soliti studenti in viaggio per divertimento che, guarda il caso, si ritrovano bloccati in una stazione di servizio da copione rigorosamente deserta. L'imprevisto non sembra scoraggiarli; anzi, ne approfittano per divertirsi.
Ma ben presto le cose cambieranno quando appariranno loro visioni di viaggiatori orribilmente mutilati. L'imperativo sarà una solo: superare indenni la notte.